Canoa, il K4 di Ripamonti

solo in finale B Mondiale

Delusione per il finanziere lecchese nelle semifinali del campionato del Mondo di Canoa in Russia a Mosca. Soltanto ottavo posto dopo una gara da dimenticare. Ora cercano la prova d’orgoglio

Canoa, il K4 di Ripamonti solo in finale B Mondiale
Nicola Ripamonti impegnato a Mosca

Che delusione per Nicola Ripamonti. I sogni Mondiali del canoista lecchese sono durati lo spazio di mezza giornata. Il tempo di disputare una batteria e una semifinale ed ecco che il finanziere di Ballabio deve accontentarsi della finale B.

Non poteva andare peggio la gara che Nicola Ripamonti ha affrontato in K4 1000 metri insieme ad Albino Battelli, Alberto Ricchetti e Mauro Crenna. Una barca partita con fondate ambizioni di giocarsi, se non una medaglia, almeno una buona posizione nella finalissima. E invece la canoa azzurra ha centrato solo la finale di consolazione.

Già nella batteria di ieri mattina le cose non erano andate troppo bene, con l’Italia quarta e lontana 5” da quell’Ungheria che, sola, ha staccato il biglietto diretto per la finale.

L’Italia ha chiuso in 2:56.762 alle spalle, oltre che dei magiari, anche della favorita Australia e del Kazakistan. Dietro Nicola e compagni, Germania, Norvegia e Indonesia. Gli azzurri hanno così dovuto affrontare ieri pomeriggio una semifinale in cui il K4 italiano non è mai andato come avrebbe dovuto. Partiti male, Nicola è compagni sono transitati a metà gara in settima posizione. I primi tre posti, quelli buoni per accedere alla finale, sono stati sempre lontani. Dopo metà gara, però, l’Italia ha subìto pure l’attacco della Cina, scivolando all’ottavo posto con la sola Norvegia alle spalle.

Servizio su La Provincia di Lecco di sabato 9 agosto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA