«Campi blucelesti al Bione  Ora o mai più»
Il presidente del Lecco, Paolo Di Nunno torna alla carica per ottenere la gestione dei campi del Bione

«Campi blucelesti al Bione

Ora o mai più»

Calcio serie D. Il presidente del Lecco torna alla carica dopo la notizia dei 750mila euro della Regione per il centro. Di Nunno: «Io farei due sintetici e porterei sui campi anche i bambini del 2009, niente Serie C senza accordo»

È il più soddisfatto per l’annuncio fatto l’altro giorno dall’assessore regionale allo Sport, Antonio Rossi.

I 750mila euro di Regione Lombardia che andranno a finanziare parte dei circa 2 milioni di euro previsti per il rifacimento della parte esterna del centro sportivo del Bione, danno entusiasmo al presidente del Lecco, Paolo Di Nunno che annuncia di voler ora spingere a tavoletta per l’affidamento, prossimo venturo, dei campi del Bione. Annunciando, naturalmente, che a fronte di questa eventuale disponibilità, ci sarà la contropartita di un impegno economico della società bluceleste, in aiuto a Regione e Comune.

Di Nunno spiega: «Il problema è che io pago l’affitto di due campi fuori Lecco. Decine di migliaia di euro che vanno a Erba e Valmadrera. Il Comune, questo, lo sa benissimo, anche perché al consigliere Nigriello che è l’inviato del sindaco per i problemi del Calcio Lecco, lo abbiamo sempre fatto capire: a noi serve tornare al Bione. Io non telefono più neanche al sindaco, perché in piazza Sassi sanno già tutto benissimo».

Tutti i dettagli negli ampi servizi della pagina speciale dedicata alla serie D, su “La Provincia di Lecco” in edicola sabato 30 dicembre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA