Calloni, un duro bianconero   per il nuovo Lecco
Giulio Calloni in azione con la maglia numero 2 dell’Olginatese, ora l’avventura al Lecco

Calloni, un duro bianconero

per il nuovo Lecco

Calcio serie D. Alto 1,97 il classe 1999 è un difensore che viene dall’Olginatese dopo i primi anni nel vivaio Milan. «Mi sento pronto per una piazza che vuole vincere, subito intesa con Gaburro, mi guadagnerò la maglia»

È giovane, promettente. Ha un fisico da gigante della difesa. Ma sa di doversi scavare il posto in trincea con le mani, senza neanche la vanghetta.

Se vuole difendere la porta bluceleste dovrà farlo a mani nude, ovvero senza sperare di avere il posto da titolare neanche se lui è un “under” e mister Gaburro conta molto sui difensori giovani per poter utilizzare i “vecchi” a centrocampo e in attacco.

«Io sono un ragazzo sincero e diretto, sul campo come nella vita - spiega Giulio Calloni, classe 1999, difensore venuto dall’Olginatese - Sono cresciuto a Cormano, vicino a Quarto Oggiaro e sono uno “cattivo”, calcisticamente. Anche perché dalle mie parti impari subito a stare al mondo e ti insegnano a non aver paura di niente e di nessuno. Ecco perché sono a Lecco: perché è una piazza pretenziosa dove vogliono giocatori con gli attributi e che danno l’anima in campo. Io sono così».

Tutti i dettagli negli ampi servizi della pagina speciale dedicata alla serie D e al calciomercato, su “La Provincia di Lecco” in edicola domenica 8 luglio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA