Locatelli: «È un gol

che ho sempre sognato»

Contro la Sampdoria prima rete in bianconero per Manuel con dedica alla fidanzata e alla famiglia. Il centrocampista lecchese è stato celebrato dalla stessa Juventus su Twitter con un omaggio speciale.

Locatelli: «È un gol che ho sempre sognato»
Manuel Locatelli, 23 anni, galbiatese

«Il primo gol (con questa maglia, ndr) è un’emozione che non dimenticherò mai perché l’ho sempre sognato, soprattutto in questo stadio». E la dedica? «Sicuramente il primo pensiero è per la mia fidanzata (Thessa, ndr), poi per la mia famiglia, ma lo dedico a tutti i tifosi juventini che da quando sono arrivato mi mostrano affetto e questo è fondamentale per me, per noi. Dobbiamo continuare così e siamo felici».

Manuel Locatelli, da Galbiate, ieri contro la Sampdoria a Torino ha realizzato la sua prima rete in bianconero. Da bianconero. Anzi, da autentico cuore bianconero, perché questi sono i suoi colori sin da chi era piccino.

Una realizzazione importante perché ha permesso ai suoi di allungare sul 3-1 e di tirare un po’ il fiato contro i doriani prima di incassare il 3-2 nel finale.

È il 12’ della ripresa quando il “Loca” sfrutta al meglio l’ottimo assist di Kulusevski, bravo a intercettare il pallone a metà strada tra Colley e Thorsby e a mettere in mezzo per il nazionale azzurro che a porta vuota non deve far altro che insaccare

«Siamo tutti responsabili, sappiamo tutti cosa dobbiamo fare e ci diamo una mano. Bisognava vincere e abbiamo vinto». Locatelli ha commentato così ai microfoni di Dazn la vittoria della Juventus, secondo successo di fila dopo quello di mercoledì scorso a La Spezia.

La Juve ha mostrato ancora una volta di far fatica e il centrocampista ha aggiunto: «Dentro lo spogliatoio ci diciamo cose che restano lì e seguiamo il mister. Era fondamentale vincere, continuiamo così e alziamo la nostra posizione in classifica».

E sull’infortunio di Dybala ha concluso: «Spero non abbia niente, lui è il nostro grande campione e speriamo rientri presto perché è fortissimo».

E il centrocampista lecchese è stato celebrato dalla Vecchia Signora su Twitter con un omaggio speciale: una foto in cui il “Loca” appare sia nella sua versione fanciullesca e da tifoso che da giocatore predestinato e decisivo.

Per Manuel quella di ieri ha rappresentato la partita numero 150 in serie A .

© RIPRODUZIONE RISERVATA