Calcio, sassata all’auto  e vetro rotto, novarese ferito
L’espulsione di Jusufi in panchina

Calcio, sassata all’auto

e vetro rotto, novarese ferito

Il brutto episodio nel dopogara di Lecco-Novara. Indaga la polizia

Un brutto episodio nel dopogara di Lecco-Novara, per il resto tranquillo, malgrado l’illuminazione. E’ accaduto a fine partita quando il centinaio di tifosi piemontesi al seguito della squadra stavano sciamando, all’altezza della rotonda fra la Meridiana e lo stadio.

Un’auto con a bordo un 22enne novarese è stata colpita da una sassata sulla cui origine le forze dell’ordine stanno indagando. Il vetro dell’auto è andato in frantumi e una scheggia ha ferito il giovane tifoso biancazzurro che, trasportato all’ospedale Manzoni, è stato soccorso, ma in codice verde. Per il resto la giornata allo stadio Rigamonti-Ceppi, malgrado l’acerrima rivalità fra le due tifoserie risalente a vari decenni fa, non si sono registrati né contatti, né scontri. Nel corso della gara le due tifoserie - gli ultras novaresi erano stipati come al solito nella curva sud dello stadio cittadino - si sono limitate soltanto ai consueti cori di scherno. Da una parte e dall’altra. A fine gara quindi, il deflusso della tifoseria ospite è stato senza affanni per le forse dell’ordine che hanno incanalato i pullman e le auto piemontesi, direttamente nel tunnel dell’attraversamento. Tutto ok, tranne l’episodio della sassata alla vettura che - solo per fortuna - non ha causato danni più gravi al conducente. Sono in corso indagini sull’accaduto.n 
F. Rad.


© RIPRODUZIONE RISERVATA