Calcio Lecco, si vende  Meregalli: «Accordo a un passo»
A sinistra Sandro Meregalli e a destra Daniele Bizzozero

Calcio Lecco, si vende

Meregalli: «Accordo a un passo»

Le trattative proseguono tra mille problemi: «Entro il fine settimana dovremmo finalmente chiudere. L’acquirente è un italiano ma di origine straniera»

A rilento, ma va. La trattativa è ormai alle battute finali. Parola di Sandro Meregalli, che sta dandosi anima e corpo alla conclusione, ci si augura positiva, della vicenda che tiene tutti i tifosi con il fiato sospeso. Sulla conclusione della trattativa, però, il “negoziatore” non ha più dubbi: «Se una persona mi stringe la mano e mi dà la sua parola, per me la trattativa è conclusa. In realtà, per quanto mi riguarda, era già fatta da una settimana, però il concetto è che durante questa settimana si stanno vedendo tanti amici e tantissimi nemici del Lecco. Ma dovremmo chiudere entro il fine settimana». Non si riesce, però, proprio a scoprire il nome di questo imprenditore che sta superando difficoltà alte come montagne. Seppur reticente, Meregalli ammette: «Si tratta di un italiano, ma di origini straniere».

Intanto è stato nominato, come anticipato ieri, un nuovo amministratore unico del Calcio Lecco. Ma per Meregalli, che non svela il nome, si tratta di una figura “tecnica”: «Serve per passare tutte le carte in maniera veloce, per permettere di rendere “agibile” l’azienda perché altrimenti tutti i conti sarebbero ingessati. Una figura tecnica, visto che ci sono delle urgenze immediate da rispettare, per evitare il patatrac. Sto parlando di vertenze sportive di vecchi giocatori e altre cose del genere».

L’articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola domani mattina, 22 giugno


© RIPRODUZIONE RISERVATA