Calcio Lecco, Rigamonti

e il fiuto innato del gol

Il giovane bluceleste a segno anche a Sondrio : «Sin da bambino segnare era la mia passione

Non mi illudo e cerco di farmi trovare pronto» - Ampio servizio su La Provincia di Lecco di martedì 23 settembre.

Calcio Lecco, Rigamonti e il fiuto innato del gol
L’attaccante bluceleste Alessandro Rigamonti, al centro
(Foto di foto gianatti)

Il “Riga”, come lo chiamano i compagni, è sempre più convinto e vincente. Quattro gare, solo una giocata da titolare (quella di domenica a Sondrio) e due reti.

Una media gol, quella di Alessandro Rigamonti, che conferma quella, spaventosa, della scorsa stagione quando, in pratica, aveva segnato, negli scampoli in cui era stato inserito, quasi un gol ogni quarto d’ora. La gallina dalle uova d’oro, insomma, per il Lecco. E dire che stiamo parlando di un giovane classe 1995…

Mister Rocco Cotroneo lo ha messo dentro per l’assenza di Cardinio, ma questo ragazzo meriterebbe più considerazione, là davanti. Certo, tenere fuori Cardinio (Capogna è indispensabile), sarebbe dura. E il modulo a tre punte è davvero rischioso, fin quando la difesa non si sarà registrata. Fatto sta che con il 4-4-2 camuffato da 4-5-1 di Sondrio, le cose sono andate meglio.

Anche per il “Riga”: «Mi sto facendo trovare pronto – ammette il giovane bluceleste –. Il mister vuole da me determinate cose. Il gol è soltanto una cosa in più, anche se è la cosa più importante nel calcio. Umanamente, nel rapporto con i compagni, e dentro il campo, sto assimilando sempre più quel che bisogna fare. E quel che mi viene chiesto, con un anno di esperienza in più, lo sto recependo meglio».

L’istinto per il gol, però, non si può “allenare”. O uno ce l’ha, oppure… E il “Riga” ne ha da vendere anche se non sa perché lo possiede né da dove derivi.

«Non saprei come definirlo. È una mia qualità fin da bambino. Logicamente spero di fare tanti altri gol ancora, per dare una mano alla squadra. Anche se l’importante è vincere. Ieri non è arrivata la vittoria, nonostante il mio gol, ma sarei stato più contento se non avessi segnato e avessimo però vinto».

Ampio servizio su La Provincia di Lecco di martedì 23 settembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA