Lunedì 03 Marzo 2014

Calcio, Lecco e Olginatese

due pareggi all’agrodolce

Mauri il migliore in campo
(Foto by foto Menegazzo)

Dopo lo 0-0 tra Lecco e Borgomanero, Rocco Cotroneo è il volto della sincerità. È persino troppo cattivo con sé stesso quando ammette di aver giocato una brutta partita e di aver meritato di perdere.

In fondo il Borgomanero ha tirato una volta sola dalle parti di Frattini nel suo momento migliore, mentre il Lecco nella ripresa ha sfiorato più volte la segnatura. Ma è giusto ammettere che non è ieri che il Lecco ha perso i playoff: «Secondo me abbiamo perso troppe occasioni per avvicinarci ai playoff. Parlo di Seriate, Seregno e Piacenza. Se non riesci a vincere quelle partite, vuol dire che abbiamo qualche problema. Oggi primo tempo male. Meritava il Borgomanero. Nel secondo tempo siamo stati più ordinati, abbiamo creato qualcosa, senza far vedere però niente di che. Una squadra discreta quando gioca male deve riuscire a non perdere. Almeno questo l’abbiamo fatto».

Ma il discorso si sposta subito sulla situazione societaria: «Bisogna cercare una soluzione a una situazione difficile – spiega Cotroneo -. I giocatori combattono e fanno la guerra, ma ci sono troppe cordate. Non voglio creare alibi ai giocatori perché loro devono fare comunque il loro lavoro meglio possibile. Ma la realtà è che ci sono giocatori che hanno preso 4 mesi e ne devono prendere 6 a due mesi esatti dalla fine del torneo».

Non disdegna lo 0-0 in casa dell’Alzano Cene l’Olginatese di Alessio Delpiano al nono risultato utile consecutivo. «Devo essere sincero, ci abbiamo provato in tutti i modi, sapevamo anche che non era semplice ma devo dire che ci mancava anche qualche giocatore importante, però i sostituti hanno giocato bene e ce l’hanno messa tutta e questa è la cosa che più mi importava» ha detto il tecnico bianconero Alessio Delpiano.

Calcio

© riproduzione riservata