Botto Casatese: bomber Recino  «Club serio, progetto ambizioso»
Giorgio Recino, attaccante milanese classe 1986 è un cannoniere di razza

Botto Casatese: bomber Recino

«Club serio, progetto ambizioso»

Nella scorsa stagione capocannoniere del girone B con 21 reti. Eccellente il biglietto da visita: 88 centri nelle ultime 6 annate in categoria.

Con 21 reti all’attivo, vestendo la maglia del Desenzano Calvina, ha vinto la classifica cannonieri del girone B di serie D e ora Giorgio Recino è pronto a far sognare la Casatese.

Attaccante milanese classe ’86, Recino era stato anche protagonista con i suoi gol dell’exploit targato Giana Erminio dal 2011 al 2014, vincendo tre campionati di fila e portando i biancoazzurri dalla Promozione alla serie C.

Un vero e proprio bomber di razza, che la società biancorossa si è accaparrata con una trattativa lampo. «I contatti sono iniziati non appena la Casatese ha chiuso la sua stagione - racconta Re Giorgio, come è stato ribattezzato sui social biancorossi -. I discorsi per restare a Desenzano non si chiudevano e così ho deciso di accettare questa proposta».

Avversario nella scorsa stagione, alleato in avanti nella prossima: «L’anno scorso mi era sembrata la squadra che, insieme al Crema, esprimesse il miglior gioco e secondo me meritava di arrivare anche più in alto del quarto posto finale. Arrivo in una società seria e con un progetto ambizioso di cui sono felice di fare parte».

Con un biglietto da visita di 88 centri nelle ultime 6 stagioni in D, inutile dire che la Casatese si affidi a lui per restare in alto.

«Il mio è un ruolo in cui conta sempre fare gol e, siccome sono uno a cui piace sempre migliorarsi, punto a farne uno in più dell’ultimo campionato».

Recino torna così nel calcio lecchese dopo aver vestito la maglia dell’Olginatese nella stagione 2016/17, purtroppo la peggiore, o quasi, della sua carriera: «Non ho un gran ricordo di quell’anno perché giocai solo nel girone di andata, mentre nel ritorno trovai poco spazio. Per di più perdemmo la finale playout contro il Lecco e retrocedemmo in Eccellenza, anche se poi ci fu il ripescaggio. Diciamo che conto di fare sicuramente un’esperienza diversa a Casatenovo».

Un acquisto che rende certamente felice l’allenatore Achille Mazzoleni: «Ho sfidato il mister due o tre volte, ma niente di più. Chi ha giocato con lui me ne ha parlato molto bene e anche dalle prime chiacchierate fatte ho avuto un’ottima impressione». Nuovi anche i compagni di squadra: «L’unico con cui ho giocato è l’altro nuovo acquisto Menegazzo, proprio a Olginate. Per il resto ho affrontato da avversario i vari difensori, da Perego ai nuovi arrivati Pirola e Pavan e posso dire che sono ottimi giocatori».

Appuntamento fissato per fine mese per il via di questa nuova avventura: «Ora sono in vacanza, il 30 ci sarà il raduno e non vedo l’ora di iniziare».


© RIPRODUZIONE RISERVATA