Venerdì 13 Giugno 2014

Bonanomi sfida Le Mans

Con Audi alla mitica 24 ore

L’Audi R18 e-tron quattro di Marco Bonanomi, Oliver Jarvis e Filipe Albuquerque

Sarà davvero un’edizione speciale quella che scatterà sabato 14 giugno alle ore 15, dal fantastico circuito la Sarthe di Le Mans, per la prova mondiale di Endurcance con la 82^ edizione della 24 Ore automobilistica.

Tre le marche ufficiali che corrono per la vittoria, la Toyota, che ha staccato la pole position con il pilota giapponese Kazuki Nakajima alla guida della Ts 040 Hybrid, le sorprendenti Porsche 919 che si affida all’ex pilota di formula 1 Mark Webber e lo squadrone Audi con la R18 e-tron quattro unica ad essere alimentata a gasolio, dove nelle tre formazioni c’è anche il lecchese Marco Bonanomi.

Ma andiamo con ordine. Giro veloce delle Toyota che scatteranno davanti a tutti nel tipico schieramento a lisca di pesce. Sono dunque i motori a benzina ibridi ed essere i più performanti mentre soffre un pò di più l’Audi.

Ma attenzione perché la migliore prestazione delle vetture della casa tedesca dei quattro cerchi di Ingolstadt è proprio la numero tre quella affidata al britannico Oliver Jarvis, al portoghese Filipe Albuquerque e al nostro Marco Bonanomi che ha staccato il quinto tempo.

Il distacco dalla Toyota in pole dall’Audi del driver di Colle Brianza è di poco più di 1”48 centesimi che tradotto nella durata di 24 ore risulta davvero un’inezia.

Servizio con dichiarazione di Bonanomi su La Provincia di Lecco di sabato 14 giugno.

© riproduzione riservata