Calolzio, avanti così. Mandello, inverti la rotta

In serie C Silver, dopo un avvio stentato, l’Enginux ora va forte. La Tecnoadda segna poco e non ha ancora vinto in casa.

Calolzio, avanti così. Mandello, inverti la rotta
Tentativo di stoppata di Michele Crippa del Calolzio contro Vimercate

Un terzo della regular season di C Silver è già stato disputato. E queste prime nove giornate hanno detto due cose, a proposito delle lecchesi: che l’Enginux Calolzio è in grado di competere per l’alta classifica, a maggior ragione quando potrà riallungare le rotazioni negli esterni con un uomo d’esperienza come Paduano; e che invece la Tecnoadda Mandello, nonostante un paio di exploit, ha dei limiti e non riesce a decollare: basterà il ritorno a fine mese del bomber Radaelli?

L’Enginux attraversa un ottimo momento: dopo aver perso 3 delle prime 4 gare, di cui peraltro due con Busnago e Villasanta che sono ai primi posti, poi i calolziesi hanno inanellato 5 vittorie e sono risaliti a ridosso della vetta. Ora stanno affrontando un ciclo di tre trasferte di fila (complice l’inversione di Morbegno), che sono anche 4 trasferte negli ultimi 5 turni dell’andata prima della sosta.

In casa Tecnoadda, invece, la cosa che salta all’occhio è lo zero nella casella delle vittorie interne (0-4). I due colpi in trasferta a Busnago e Morbegno, non a caso con due picchi offensivi (84 e 87 punti segnati contro 66 di media), non hanno trovato continuità di risultati e di prestazioni. L’ultima delusione contro gli under di Cantù, che erano senza cinque giocatori. Ma oltre alle assodate carenze in attacco, Mandello ha anche la penultima difesa (74). Dopo Cantù sono in arrivo altre quattro gare alla portata, per cercare di invertire la rotta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA