Brividi azzurri a 16 anni

Villa con l’Italia entra e segna

Ieri il debutto nella Nazionale maggiore della play del Costamasnaga. Pochi minuti, ma con canestri e assist.

Brividi azzurri a 16 anni Villa con l’Italia entra e segna
Matilde Villa, 16 anni, durante l’esecuzione degli inni nazionali

Minuto 37, questo il momento in cui Matilde Villa entra nella storia della Nazionale femminile di pallacanestro sul parquet del PalaCattani. Per l’esterna della Limonta Costa Masnaga due canestri e due assist nel successo dell’Italia contro il Lussemburgo per 82-48. Villa diventa da ieri la quinta giocatrice più giovane ad aver debuttato nella Nazionale maggiore a 16 anni, 10 mesi e 25 giorni. Per lei, che compirà 17 anni il 9 dicembre, l’applauso convinto del pubblico di Faenza per il suo ingresso a 3’ dal termine.

Tutti in piedi quando la stella del Costa scende in campo e lei li ripaga in meno di 30” con la sua classe cristallina. Subito a canestro Matilde, che non sembra sentire per niente il peso della casacca azzurra. Alla prima azione dal suo ingresso, ecco un canestro in penetrazione dall’angolo destro che infiamma il caloroso pubblico di Faenza. È la solita Matilde Villa: ha 16 anni, ma gioca come una veterana. Sfrutta al meglio i minuti che le concede coach Lardo: protagonista nell’innescare il contropiede, poi due assist e altri due punti.

Il tutto di fronte a un parterre di prestigio, che ha assistito al secondo successo consecutivo delle azzurre nelle qualificazioni per gli Europei 2023. Tra i presenti: il presidente della Fip, Giovanni Petrucci, e il ct della Nazionale maschile Meo Sacchetti.

Una serata speciale per il Basket Costa che si gode anche il derby tutto biancorosso tra Villa e Lisa Jablonowski, centro lussemburghese della Limonta che gioca una gara grintosa e mette a referto 10 punti.

«Matilde? Lei è un bellissimo talento, che va fatto crescere con calma - le rassicuranti parole del ct Lino Lardo -. Faccio i miei complimenti a chi l’ha allenata finora. È entrata tranquilla ed era giusto farla esordire. Siamo contenti di averla con noi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA