Barca in panne  Oriana costretto al ritiro
Andrea Oriana, 47 anni, durante un allenamento nelle acque del lago Titicaca tra Perù e Bolivia

Barca in panne

Oriana costretto al ritiro

Il campione lecchese è bersagliato dalla sfortuna in questo tentativo di attraversamento del lago Titicaca - Dopo il rinvio per meteo di settimana scorsa, ora il guasto al mezzo d’appoggio dopo oltre 4 ore di nuoto

Non si può certo dire che la fortuna sia la miglior compagna di viaggio di Andrea Oriana in questa sua avventura sudamericana.

Il campione lecchese classe 1973, impegnato nella prima storica traversata a nuoto del Lago Titicaca, posto a 3812 metri di altezza tra Bolivia e Perù, è stato costretto nella tarda mattinata di martedì, orario locale (nella nopttata italiana) a interrompere il proprio tentativo a causa di un guasto al motore che ha colpito la barca di sicurezza che lo stava seguendo nell’impresa.

Tutto da rifare quindi per il campione lecchese, che ora dovrà scegliere una nuova data per tentare questa impresa sportiva che nessun altro prima d’ora si era mai immaginato di fare.

Conoscendo la forza d’animo di Andrea, questo ulteriore rinvio non farà altro che accrescere la sua voglia di portare a termine con successo il suo progetto. In tal senso un precedente di buon auspicio è la traversata della Manica.

L’articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola domani, 8 aprile


© RIPRODUZIONE RISERVATA