Astro nascente della campestre  Maggi: «Corro per passione»
Konjoneh Maggi dell’Atletica Lecco Colombo Costruzioni

Astro nascente della campestre

Maggi: «Corro per passione»

L’atleta di Civate si è imposto alla Cinque Mulini categoria Juniores. «Prima giocavo a basket».

Vincendo il Cross Country Cinque Mulini nella categoria Juniores, Konjoneh Maggi è diventato a tutti gli effetti l’astro nascente della corsa campestre lecchese.

Classe 2003 di Civate, Konjo, come lo chiamano gli amici, ha iniziato a correre due anni fa e ora sogna di seguire le orme dei suoi illustri predecessori nell’Atletica Lecco Colombo Costruzioni. Nomi come Ahmed El Mazoury o Michele Fontana, che partendo dal gialloblù sono arrivati fino ai corpi militari con Fiamme Gialle il primo e Aeronautica il secondo.

«Correre per me è una grande passione e anche per quello ho deciso di lasciare la pallacanestro a cui giocavo nella squadra di Civate – racconta Maggi -. L’obiettivo è quello, un domani, di farlo diventare un vero e proprio lavoro. Chiaramente non sarà facile e sono solo all’inizio, ma ripercorrere le orme di due grandi campioni come Michele e Ahmed sarebbe un sogno».

Studente al quarto anno al Liceo Scientifico-Sportivo Bachelet di Oggiono, Konjo è riuscito in questo 2021 a ottenere sempre ottimi piazzamenti nelle campestri disputate, vincendo anche lo scudetto a squadre Juniores con i compagni della Colombo Costruzioni nella Festa del Cross di Campi Bisenzio, e domenica a San Vittore Olona ha brindato al primo successo individuale in carriera.

«Siamo partiti molto forte e temevo di non riuscire a tenere il passo degli altri perché la velocità non è la mia caratteristica migliore. Poi quando il ritmo è sceso mi si è accesa la lampadina e ho provato ad allungare. Sono riuscito a fare un po’ il vuoto anche sull’unico avversario che mi aveva seguito e poi nell’ultimo giro ho amministrato il vantaggio sino al traguardo e sono ovviamente contento di questo primo posto».

Chiusa la stagione del cross, ora si guarda avanti. «Adesso mi riposo un po’, poi insieme al mio gruppo del mezzofondo, allenato da Maria Righetti, inizierò a preparare le gare estive su pista e magari anche qualche prova su strada. Per ora mi dedicherò alle media distanze come 3000 e 5000, poi mi piacerebbe anche allungarle. Ho la fortuna di allenarmi in un gruppo molto affiatato e questo mi aiuta molto a coltivare la mia passione divertendomi tanto» spiega Konjo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA