«Amichevoli di lusso?   Non mi servono»
Da sinistra, il preparatore atletico Lele Ratti e l’allenatore del Lecco, Marco Gaburro

«Amichevoli di lusso?

Non mi servono»

Calcio serie D. Mister Gaburro analizza il programma dei test precampionato e spiega le scelte delle avversarie. Niente squadra di serie A per inaugurare il campo: «Cerco l’amalgama, concentrati su Coppa e campionato»

Dal 21 luglio, il Lecco andrà incontro a un mese di lavoro intensissimo, amichevoli comprese.

Sabato 28 luglio il test in famiglia a Carenno; martedì 31 luglio la Rappresentativa della Valle sempre a Carenno; domenica 5 agosto il Villa Valle a Carenno. Il 9 agosto la Varesina a Gavirate. Lunedì 13 poi l’Inveruno a Inveruno; sabato 18 agosto la Vimercatese Oreno a Robbiate e, infine, il 19 agosto amichevole contro la Caronnese a Cortenova.

Spicca, però, la mancanza di amichevoli contro squadre titolate di serie C e l’attesa partita contro una squadra di serie A per l’inaugurazione del campo in sintetico del Rigamonti-Ceppi.

Marco Gaburro, trainer dei blucelesti, spiega tutto filo per segno: «È vero, i test non sono proibitivi. Ma in questo momento dobbiamo abbattere le provenienze - spiega il tecnico veronese - e creare un gruppo unico. Questo è l’obiettivo di questo mese. Un obiettivo teso solo a formare il gruppo, visto che non c’è una base comune sulla quale costruire».

Niente amichevole con una squadra di serie A per l’inaugurazione del campo in sintetico. Testa subito alla preparazione e poi alla Coppa Italia.

Tutti i dettagli negli ampi servizi della pagina speciale dedicata alla serie D e al calciomercato, su “La Provincia di Lecco” in edicola lunedì 16 luglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA