«Ai lecchesi chiedo solo   tanto attaccamento»
Il presidente bluceleste Di Nunno ora alle prese con potenziamento della squadra e rifacimento del campo

«Ai lecchesi chiedo solo

tanto attaccamento»

Calcio serie D. Il presidente bluceleste Di Nunno è tornato da Formentera felice per mister e campagna acquisti. «Mi aspetto di vedere lo stadio pieno, sto investendo moltissimo, vorrei tanti piccoli sponsor come sostegno»

È tornato da Formentera più vulcanico che mai. Paolo Di Nunno is back. Irrefrenabile, incontenibile, “carico” come una bomba a... orologeria.

Pronto a esplodere al primo risultato non positivo. O, forse, pronto a esplodere di gioia. Perché quest’estate si può dire di tutto ma non che le cose non siano state fatte bene. Domenica sera alle 21 in piazza Garibaldi a Lecco, ci sarà anche la grande festa voluta più dal presidente onorario Angelo Battazza che da squadra, mister e presidenza. Ma che festa sia, anche se finora non ha mai portato molto bene fare proclami prima dell’inizio. Chissà, però, che la legge dei grandi numeri e le tante delusioni lascino per una stagione spazio soltanto alla festa vera. Quella che inizierà stasera e si concluderà a maggio con quello che tutti sperano e nessuno dice, per scaramanzia.

Intanto il presidente pensa al nuovo manto sintetico allo stadio e alla squadra, chiedendo tanto attaccamento agli sponsor e ai tifosi.

Tutti i dettagli negli ampi servizi della pagina speciale dedicata alla serie D , su “La Provincia di Lecco” in edicola domenica 22 luglio. Nello stesso numero anche la squadra ideale composta dai calciatori professionisti lecchesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA