Un hashtag per la raccolta differenziata  «E foto trappole per chi lascia i rifiuti»
L’area di raccolta ai Piani Resinelli: saranno aumentati i controlli contro gli indisciplinati

Un hashtag per la raccolta differenziata

«E foto trappole per chi lascia i rifiuti»

Abbadia: L’impegno del Comune: «Vogliamo raggiungere l’80 per cento nella suddivisione»

Un hashtag contro gli incivili che lasciano rifiuti in giro per il paese, contro chi non fa la differenziata. Nasce #ottantavogliadidifferenziare con l’obiettivo di passare dal 73,1% dei rifiuti suddivisi a dovere all’80%.

«Ci sono tante problematiche e riguardano in maniera evidente la gestione dei rifiuti ai Piani Resinelli, e nell’area a lago durante la stagione estiva - spiega il sindaco Roberto Azzoni -. Recentemente sono stati resi noti i risultati della raccolta differenziata per l’anno 2018: in paese differenziamo il 73.1% dei rifiuti prodotti. «Realizzeremo un’area di raccolta alla quale si potrà accedere con un badge per i proprietari delle seconde case e chi è in villeggiatura ad Abbadia, così da favorire la differenziazione dei rifiuti anche fuori l’orario di apertura del centro di raccolta - prosegue il sindaco Azzoni -. Predisporremo nelle aree più frequentate dei cestini per permettere la raccolta differenziata. Installeremo una lavastoviglie alle scuole elementari per ridurre la quantità di rifiuti prodotti»

Verranno posizionate delle telecamere per un maggior controllo delle aree di raccolta ai Piani Resinelli «e ci saranno le foto-trappole temporanee per sorvegliare le aree più soggette all’abbandono dei rifiuti. Non da ultimo con lo slogan #ottantavogliadidifferenziare andremo a sensibilizzare maggiormente residenti e non, su questo importante tema del nostro futuro», conclude il primo cittadino.


© RIPRODUZIONE RISERVATA