Serve un hub per il lago

«Andare al Palataurus non è comodo»

I sindaci chiedono di ripristinare le strutture A Mandello le esperienze passate sono state positive Colico sarebbe un punto strategico così come Bellano

Serve un hub per il lago «Andare al Palataurus non è comodo»
IL centro vaccinale allestito a Mandello alla Polisportiva

Manca un hub vaccinale per tutto il lago. e la mancanza si sente. Le farmacie si stanno dando da fare ma ci vorrebbe una struttura centrale a Mandello o a Bellano, oppure a Colico ideale anche per alcune zone dell’alta Valsassina.

Servono quattro linee

A Mandello l’assessore ai servizi sociali Guido Zucchi sta cercando una soluzione. «L’ideale sarebbe riuscire ad organizzare un hub come era stato per gli “over 80” alla polisportiva di Pra’ Magno o in sala civica a Molina come abbiamo fatto per l’antinfluenzale che quest’anno per la prima volta ha unito Mandello con Abbadia e Lierna - spiega l’assessore Zucchi -.

Il problema è che per ottenere il via libera ad un hub ci vogliono quattro linee in funzione tutti i giorni, e non è così semplice. Stiamo cercando di organizzarci con le tre farmacie che sono pronte a collaborare, ma l’organizzazione è difficile».

Nel frattempo per la terza dose è stato aperto un punto vaccinazioni a Esino nella sala polifunzionale del museo delle Grigne per i residenti di Esino, Perledo e Varenna

Avviato un centro vaccinale anche a Bellano grazie alla collaborazione tra Comune, farmacia e Soccorso bellanese alla “Casa della salute” per la terza dose ma sono molto piccoli. Dose booster che si può fare anche alla farmacia Lariana ad Abbadia e alla Santa Rita di Colico, contattando direttamente le due farmacie e prenotando.

«L’ideale sarebbe un centro vaccinazioni in tutti i paesi - dice Alessandro Bertolini , capogruppo della minoranza “colico di tutti” di Colico -, purtroppo però ci scontriamo con al mancanza di medici per organizzare il servizio. Chi abita a Colico più che al Palataurus solitamente va a Morbegno.

Organizzare un hub non è facile, manca personale accreditato con il patentino per le vaccinazioni. Teoricamente ci vorrebbe un centro vaccinale in ogni paese ma poi non c’è il personale».

E come lui al pensa il collega di minoranza Raffaele Grega : «Colico è un paese importante e dovrebbe avere il suo centro vaccini, ci vorrebbe maggiore attenzione su questi temi». Non va dimenticato che molti anziani non hanno un mezzo di trasporto e raggiungere il Palataurus a Lecco non è semplice.

Aiuti alla terza dose

Colico sarebbe un punto strategico così come Bellano e Mandello per avviare un servizio, ma le difficoltà sono tante, soprattutto sul fronte della burocrazia che ostacola anche i più volonterosi.

E la mancanza di punti vaccinali territoriali potrebbe anche tagliare la percentuale dei vaccinati, non invogliando a fare la terza dose, e magari scoraggiando anche i genitori dei bambini per i quali si è aperta la campagna.

«La volontà c’è, il servizio è importante e a Mandello non ci scoraggiamo confidando di riuscire ad organizzare un centro almeno per la dose booster», conclude l’assessore Zucchi .

© RIPRODUZIONE RISERVATA