Plastica nel lago, Bellano al contrattacco  Arriva il “cestino” che ingabbia i rifiuti
Un Seabin simile a quello che verrà posizionato in zona porto

Plastica nel lago, Bellano al contrattacco

Arriva il “cestino” che ingabbia i rifiuti

Al molo vecchio verrà installato un Seabin

Catturerà cinque quintali di detriti all’anno

I temi della tutela e salvaguardia dell’ambiente sono da sempre cari all’amministrazione comunale bellanese che ha aderito al progetto “LifeGate plasticLess”, promosso dalla LifeGateConsulting and Media Spa, come primo comune in provincia di Lecco.

Nel porto del molo vecchio verrà installato un Seabin, un dispositivo innovativo in grado di catturare dalla superficie dell’acqua un chilogrammo e mezzo circa di detriti al giorno, ovvero oltre mezza tonnellata di rifiuti all’anno, comprese le microplastiche fino a 2 millimetri di diametro e le microfibre fino a 0,3 millimetri.

Il “cestino del mare”, l’apparecchio di raccolta dei rifiuti galleggianti che è stato ideato da due australiani, può funzionare ventiquattro ore al giorno ed è straordinariamente efficace in aree come i porti, all’interno dei quali convergono i rifiuti grazie all’azione dei venti e delle correnti.

L’articolo completo sul giornale in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA