Piani Resinelli a rischio assembramenti  Domani posti di blocco e numero chiuso
Domani controlli anche all’ingresso dei Piani Resinelli

Piani Resinelli a rischio assembramenti

Domani posti di blocco e numero chiuso

Incontro in Prefettura tra sindaci e forze dell’ordine per affrontare l’afflusso in valle Protezione civile all’altezza dell’ex stanga e sul piazzale, all’esaurimento dei posti auto lo stop

Accesso contingentato ai Piani Resinelli. Dopo l’assalto di domenica scorsa la prefettura con le forze di polizia e le Amministrazioni comunali di Abbadia, Ballabio, Lecco e Mandello, competenti territorialmente, ha deciso di posizionare dei posti di controllo.

«Domani avremo un punto di controllo a Ballabio all’altezza dell’ex stanga della strada verso i Piani Resinelli e un altro sul piazzale dei Piani Resinelli, il tutto coordinato tra la protezione civile di Ballabio ed Abbadia - spiega Giovanni Bussola, sindaco di Ballabio -. Domenica scorsa c’erano auto fino al decimo tornante con gente ovunque, siamo ancora in una situazione di emergenza sanitaria e non possiamo permettere che ci siano assembramenti. I volontari di protezione civile che stazioneranno nella zona dell’ex stanga colloquieranno con il gruppo che sarà sul piazzale, ed appena sarà tutto pieno si consiglierà alle auto di non salire».

Le previsioni meteo annunciano una bella giornata di sole, quasi da temperature primaverili che invoglieranno ad uscire, e dopo l’annuncio arrivato ieri dal presidente della Regione, attilio Fontana, domani il rischio è quello di una domenica da pienone. «Ci saranno controlli sulle strade e ai Piani Resinelli avremo la protezione civile che sorveglierà - rimarca Roberto Azzoni, sindaco di Abbadia paese capo convenzione per i Piani Resinelli -. I gruppi di protezione civile di Abbadia e Ballabio opereranno in sinergia per evitare che si creino situazioni a rischio».

Altri particolari su La Provincia di Lecco in edicola sabato 20 febbraio


© RIPRODUZIONE RISERVATA