Pgt di Colico annullato dal Tar

«Danno erariale da 360mila euro»

L’assessore Ielardi: «Il Comune è in predissesto»

Bettiga: «Edilizia bloccata, il territorio è una tabula rasa»

Pgt di Colico annullato dal Tar «Danno erariale da 360mila euro»
Colico - Il Comune è “ingessato”
(Foto di Sandonini)

L’annullamento del Pgt da parte del Tar ha provocato «devastanti e drammatici effetti», sia dal punto di vista del bilancio comunale (come dice l’assessore alla partita Davide Ielardi), sia sotto il profilo urbanistico sul territorio (come spiega invece l’assessore competente Barbara Bettiga).

Da un lato «il Comune è in pre dissesto», dall’altro «l’edilizia è bloccata, non esistono terreni edificabili, il territorio comunale è una tabula rasa».

La giunta seguirà due strade parallele, annuncia il sindaco Monica Gilardi: «Non potevano sapere né un giorno prima della sentenza, né un giorno dopo cosa fare. Solo ora abbiamo potuto fare una strategia, partendo dal 18 giugno. Impugneremo la sentenza del Tar davanti al Consiglio di Stato e chiederemo la sospensiva per avere la possibilità di operare. Avvieremo inoltre le procedure per un nuovo Pgt».

E i tempi potrebbero essere lunghi: almeno due anni, se non verrà concessa la sospensiva che l’avvocato Francesco Basile chiederà a settembre.

L’articolo completo e l’approfondimento sul giornale in edicola domani, giovedì 2 agosto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA