Perledo, trovato in dirupo
il corpo di Alberto Ongania

53 anni, cuoco, scomparso da ormai tre settimane, è stato trovato senza vita e con accanto il suo cellulare a trenta metri sotto il piano viario della strada che da Perledo sale a Esino, a un centinaio di metri dal belvedere della frazione Bologna.

Perledo, trovato in dirupo il corpo di Alberto Ongania

Perledo

Si sono conclude tragicamente questa mattina le ricerche di Alberto Ongania, 53 anni, cuoco, scomparso da ormai tre settimane, trovato senza vita e con accanto il suo cellulare.

Trovato a trenta metri sotto il piano viario della strada che da Perledo sale a Esino, a un centinaio di metri dal belvedere della frazione Bologna.

Lungo la stessa strada dove era stato notato dall’autista di un bus di linea che, con la sua dichiarazione, aveva rimesso in moto le ricerche ufficiali, interrotte dopo i primi giorni.

Individuato durante le nuove ricerche promosse dalla Prefettura con la guardia di finanza, il soccorso alpino e i vigili del fuoco, con l’ausilio dei droni in uso a quest’ultimi per una ricognizione aerea a vasto raggio.

Una ricerca instancabile, continua, grazie all’impegno della famiglia, del fratello Renato che si è speso fino all’ultimo per riuscire a ritrovare Alberto. Stamattina la tragica conclusione

© RIPRODUZIONE RISERVATA