Oliveto, Videosorveglianza,  Task force a tre per avere contributi
Le nuove telecamere sostituiranno quelle già esistenti

Oliveto, Videosorveglianza,

Task force a tre per avere contributi

Il sindaco ha partecipato a un bando regionale

Progetto presentato con Valmadrera e Malgrate

Al piccolo comune andranno 20mila euro per 10 impianti

Parola d’ordine sicurezza. Quella sicurezza che parte da un servizio di video sorveglianza capillare.

Il sindaco Bruno Polti e il suo vice Paolo Negri, sono pronti ad incrementare il “Grande fratello”, con sempre più occhi sulla strada Lariana, la via di comunicazione da cui si dipanano tutte le strade interne.

Il Comune ha partecipato al bando siglato dalla Regione, chiedendo un contributo di 20 mila euro, finalizzato all’acquisto di dotazioni tecnico-strumentali.

Per avere un maggiore punteggio, e dunque avere più possibilità di riuscire a strappare il contributo, il Comune di Oliveto ha presentato un progetto ad ampio raggio territoriale con i vicini di Valmadrera e Malgrate, vista la convenzione siglata tra i tre Comuni per il servizio di polizia locale.

Il finanziamento richiesto di 20 mila euro sarà solo ed esclusivamente per Oliveto.

Dalle casse del Comune usciranno altri 6 mila euro «per l’acquisto di una decina di videocamere che verranno posizionate innanzitutto sulla strada Lariana», spiega il vice sindaco Paolo Negri.

Tutti i particolari su La Provincia di Lecco in edicola martedì 24 luglio


© RIPRODUZIONE RISERVATA