Oliveto, Ravasi al Moletto   con Genova nel cuore
Il cardinale Gianfranco Ravasi con il sindaco Bruno Polti e alcuni altri amministratori

Oliveto, Ravasi al Moletto

con Genova nel cuore

Il cardinale è arrivato al santuario martedì sera per la consueta benedizione delle imbarcazioni

Sbarcato con il nuovo prevosto di Lecco Davide Milani, suo alunno, ha celebrato la messa ricordando la tragedia

Martedì sera, al Santuario del Moletto a Limonta, si è svolta la tradizionale benedizione delle barche preceduta dalla messa celebrata dal cardinale Gianfranco Ravasi. Con lui c’erano don Marino Colombo, parroco di Oliveto Lario, e monsignor Davide Milani, da poco nominato nuovo prevosto di Lecco.

Centinaia di persone

Il cardinale ha ringraziato per la sua presenza monsignor Milani ed ha ricordato gli anni del seminario, in cui il futuro prevosto di Lecco fu suo alunno. Come sempre, si è trattato di un momento molto suggestivo: le centinaia di persone assiepate intorno al piccolo santuario e le barche giunte da ogni parte del lago, hanno creato una situazione del tutto unica. C’è tanta storia, che contribuisce a rendere del tutto particolare questo santuario, aggrappato ad una roccia di fronte ad uno dei panorami più intensi del nostro lago. Il cardinale vi è giunto su un’imbarcazione, accompagnato dal sindaco di Oliveto Lario, Bruno Polti, e da monsignor Davide Milani. Dopo aver salutato i numerosi sindaci presenti, il cardinale ha presieduto la celebrazione eucaristica, preceduta dai tradizionali saluti del sindaco Polti. Questo del Santuario del Moletto è un appuntamento giunto alla sua 45° edizione ed a cui il cardinale Gianfranco Ravasi è particolarmente affezionato; un gesto riconoscente, il suo, per una terra che ama molto e nella quale trascorre le sue vacanze nel mese di agosto.

Quello di quest’anno è stato un incontro segnato dalla tragedia di Genova:

Leggi i particolari su La Provincia di Lecco in edicola venerdì 17 agosto


© RIPRODUZIONE RISERVATA