Oggiono, attaccata da due rottweiler
Sbranato il cagnolino Mimmo

Il fatto al parco in riva al lago, la proprietaria del cane vive a Imbersago

Oggiono, attaccata da due rottweiler Sbranato il cagnolino Mimmo
Il cagnolino Mimmo prima dell’aggressione: troppo gravi le lesioni, non è stato possibile salvarlo

Il piccolo Mimmo non ce l’ha fatta.

Aggredito da due rottweiler mentre era tra le braccia della sua “mamma umana”, al parchetto che sorge in riva al lago di Oggiono, poco lontano dalla centro sportivo Stendhal, non è sopravvissuto all’intervento chirurgico a cui è stato sottoposto d’urgenza.

I morsi dei due molossi gli hanno praticamente reciso la giugulare e la vita lo ha abbandonato in sala operatoria, a pochi mesi dal suo undicesimo compleanno, che avrebbe festeggiato ad aprile.

«Non ci sono giustificazioni - afferma il figlio della signora aggredita - cani del genere vanno tenuti al guinzaglio e con la museruola. Questa superficialità è una negligenza imperdonabile, un gesto imperdonabile. Andrò avanti con le azioni legali».

L’articolo completo sul giornale in edicola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA