Mandello, ritornano gli odori  «Dov’è finito l’esposto in Procura?»
L’ingresso della “Vittorio Gilardoni cilindri”

Mandello, ritornano gli odori

«Dov’è finito l’esposto in Procura?»

Protesta il Comitato aria pulita

«Un anno e mezzo di promesse cadute nel vuoto»

Tante parole, tante promesse, ma poi nulla di fatto.

I miasmi, gli olezzi, le puzze. Chiamateli come volete. Sta di fatto che sono tornati a farsi annusare in via per Maggiana, nella frazione di Maggiana, a San Giorgio e da lì verso Abbadia.

«Siamo molto demotivati - dice Eugenia Poletti del Comitato dei cittadini per l’aria pulita - dopo un anno e mezzo di incontri, proteste, assemblee, raccolte firme, ci troviamo al punto di partenza. L’azienda “Vittorio Gilardoni cilindri” di via alla Carletta, da dove escono i cattivi odori, non ha fatto nulla per migliorare la qualità dell’aria».

«Il sindaco Riccardo Fasoli aveva promesso di intervenire ma nulla di fatto - rincara la portavoce - Vogliamo capire che fine ha fatto l’esposto depositato l’8 novembre scorso alla Procura della Repubblica di Lecco contro i miasmi da lavorazione prodotti dalla ditta in questione. Non sappiamo neppure se è stato letto».

L’articolo completo sul giornale in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA