Mandello, Motociclisti del raduno
sfrattati dai giardini. La tenda ora si paga

Mandello Predisposto per i guzzisti il campo da calcio Sarà dotato di docce e bagni in vista della 4 giorni Il costo è di 15 euro: alla base motivi di ordine e sicurezza

Mandello, Motociclisti del raduno sfrattati dai giardini. La tenda ora si paga
Le tende con i motociclisti accampati nei giardini di piazza Gera

Sicurezza, ordine e igiene: niente tende ai giardini di piazza Gera. Finiti i tempi del campeggio nell’area verde del paese durante il motoraduno Guzzi, che quest’anno si terrà dall’8 all’11 settembre, il Comune ha deciso di creare un’apposita area nel campo da calcio di via Fra’ Bernardo, a due passi dai giardini, dove sono presenti docce, bagni e un’area per il parcheggio delle moto.

Una vera e propria novità che cancella quella che era un’abitudine ormai rodata con i motociclisti che arrivavano piantavano la tenda e trasformavano i giardini in un villaggio.

Giardini che poi pagavano lo scotto di questo passaggio. Ad onor di cronaca già la novità era stata introdotta lo scorso anno in fase organizzativa ma poi archiviata considerato che il motoraduno era stato annullato per l’ancora situazione di pandemia.

Prenotazione obbligatoria

La prenotazione è obbligatoria scrivendo a: [email protected], ed il costo è di 15 euro a persona per notte, il pagamento va fatto con bonifico bancario sull’Iban IT12 X056 9651 4900 0001 6026 X13 intestato alla Polisportiva di Mandello da effettuarsi nella settimana che precede l’arrivo, ovvero dal 29 agosto al 4 settembre.

Per i residenti in Svizzera il pagamento verrà effettuato all’arrivo, direttamente la sede del centro sportivo in via Pra’ Magno al civico 8, tramite carta di credito, questo per evitare costi elevati che vengono trattenuti dall’istituto di credito.

Al campo sportivo verranno definiti gli spazi e si dovranno pagare 15 euro a persona per notte, considerato che oltre all’acqua e elettricità ci sono spese organizzative e che finita la festa il campo andrà completamente ripristinato.

Il programma

La proposta nasce dal Comune d’intesa con il comitato del motoraduno e con la polisportiva. Il campo da calcio, a fianco dei giardini pubblici oltre ad adattarsi meglio come spazio dove campeggiare, è dotato di docce, bagni e ha un’area parcheggio per le moto.

Quanto al programma quest’anno è decisamente ricco.

Già mercoledì 7 settembre ci sarà una giornata di introduzione al motoraduno con lo spettacolo di “free style” in piazza della stazione, dove verrà allestito uno spazio per le mini moto elettriche per bambini.

Il giorno successivo il motoraduno entrerà nel clou con iniziative in vari punti del paese, dal piazzale della stazione, a piazza Leonardo da Vinci, al lido comunale, oltre che in piazza Garibaldi, e in via Cavour. Nel corso del raduno sono previste mostre, esibizioni di moto storiche con l’avviamento dei motori.

Ma non sarà solo Moto Guzzi, ci sarà la possibilità di visitare la Torre di Maggiana e la chiesa di San Giorgio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA