Mandello, lo svincolo funziona
Già si studia il bis, peduncolo alla Carletta

Il Comune valuta la replica da e per Lecco Sarebbe accessibile anche ai numerosi mezzi pesanti Il sindaco: «Presto il progetto per recuperare risorse»

Mandello, lo svincolo funziona Già si studia il bis, peduncolo alla Carletta
Lo svincolo di Maggiana funziona

Lo svincolo di Maggiana con direzione da e per Sondrio funziona, tanto che il Comune guarda ora alla creazione di un peduncolo in località Carletta per la direzione da e per Lecco.

Liberata la provinciale

Peduncolo che a differenza dello svincolo di Maggiana sarà destinato anche ai mezzi pesanti, visto che sono parecchi i camion che arrivano nelle aziende locali.

Inaugurato a dicembre del 2020 lo svincolo di Maggiana ha tolto il traffico locale dei lavoratori in direzione Colico e Valtellina, sia in mattinata che in serata, dalla provinciale 72, ma anche il traffico verso lo svincolo dell’Orsa ad Abbadia di chi dovendo raggiungere la Valtellina scendeva per imboccare la statale 36.

«Il bilancio è positivo, lo svincolo svolge un ruolo importante e allo stesso tempo non ha portato neppure caos lungo via per Maggiana, la strada utilizzata per raggiungere il percorso che immette sulla strada statale 36. Abbiamo in previsione la creazione di un tracciato pedonale lungo via per Maggiana così da rendere il tratto più sicuro per chi si muove a piedi», spiega il sindaco Riccardo Fasoli .

All’orizzonte c’è ora l’idea di uno svincolo anche da e per Lecco «senza però andare a pesare sulla strada di Maggiana, stiamo valutando un peduncolo simile a quello di Dervio, all’altezza della statale 36 in zona Carletta così da creare un passaggio anche per i mezzi pesanti da e per Lecco. I tempi non saranno immediati ma l’idea c’è e diventerà un progetto così da poterci muovere nella ricerca di risorse».

Tutti i particolari su La Provincia di Lecco in edicola giovedì 10 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA