Mandello, denuncia della consigliera  «Bambini in tre sui sedili dello scuolabus»
Lo scuolabus del Comune di Mandello

Mandello, denuncia della consigliera

«Bambini in tre sui sedili dello scuolabus»

Mandello Segnalazione di Gloria Valassi di “Casa Comune” che scrive al sindaco sollevando il problema sicurezza

Alunni di materne e elementari sul pulmino negli stessi orari: «Si differenzino le uscite oppure si aggiungano corse»

Bambini ammassati sullo scuolabus senza il rispetto delle regole. Gloria Valassi, capogruppo della minoranza “Casa Comune per Mandello democratica” e mamma, chiede maggiore attenzione visto che proprio in questi giorni i contagi stanno salendo.

Nel mirino le corse pomeridiane delle 16, al lunedì e mercoledì quando bambini delle materne e delle elementari viaggiano sullo stesso pulmino nel tratto dall’asilo di Olcio all’elementare Pertini e alla materna di Somana.

La norma

«Lo scuolabus è pieno tanto che i bambini si siedono in tre su due sedili - dice Gloria Valassi -. Non viene quindi rispettata la distanza di sicurezza imposta dalle normative Covid e il percorso Olcio, scuola Pertini, Somana, è ben più lungo dei 15 minuti previsti per deroga al distanziamento. Da sottolineare, inoltre, che sotto i 6 anni non c’è l’obbligo di indossare la mascherina, per cui risulta pericoloso e grave avvicinare gruppi appartenenti a diversi ordini scolastici, incrementando la possibilità di diffusione del virus».

E sembrerebbe che di questa promiscuità tra bambini delle materne e delle elementari «i genitori non siano stati avvisati preventivamente dal Comune.

La richiesta è quella di verificare la situazione e di determinare, se necessario, una differenziazione delle fasce orarie del trasporto, come peraltro previsto dalle norme in vigore.

Tutti i particolari su La Provincia di Lecco in edicola venerdì 16 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA