Lecco. Guzzi e Vent, vendite in crescita   La V7 è la prima tra le “naked”
La fabbrica della Guzzi

Lecco. Guzzi e Vent, vendite in crescita

La V7 è la prima tra le “naked”

Le due aziende lecchesi si confermano sul mercato, la proposta di più modelli che piacciono alla clientela

Il mercato della moto premia le aziende di Lecco Moto Guzzi e Vent che in questo quadrimestre del 2021 fanno registrare numeri interessanti.

La fonte è il ministero dei Trasporti che ogni mese passano al setaccio quello che riguarda il mercato sia delle due che delle quattro ruote.

I dati di aprile: la Moto Guzzi V7 che fa parte della top 30 cioè tra le trenta moto più vendute in Italia da gennaio ad aprile è la prima tra le “naked” ovvero tra le moto senza carenatura, un mezzo che onestamente ha sempre venduto, ma in questo caso è spinto anche dal volano mediatico dei 100 anni della casa dell’aquila. Attenzione perché questo dato ruarda solo il mercato nazionale e da questi dati esulano i mezzi venduti oltre confine. Sono 713 le V7 piazzate sul mercato nazionale che porta però la nuova 850 di casa Guzzi a essere sempre il modello preferito delle moto di Mandello.

Sempre la V7 ha venduto solo ad aprile 275 moto, ma numeri strozzati dalla difficoltà di fornire le moto ai concessionari proprio per le numerose richieste. Ma con l’arrivo del nuovo gruppo di operai, 65 che arriveranno in questo mese si andrà a tamponare le richieste della clientela. Bene anche la versione enduro della Guzzi la V 85/TT che vende 551 modelli.

Bene anche la Vent di Introbio che nella sua categoria o segmento fa numeri interessanti. I cinquantini della casa valsassinese ad aprile nella classifica (che vede scooter e plurimarce) sono al sesto posto con 67 immatricolazioni, però perché le versioni motard ed enduro sono prime tra quelle con il cambio.

Un risultato frutto anche dell’immissione sul mercato di nuove colorazioni e grafiche che rendono questi modelli ancora più appetibili ai giovani.


© RIPRODUZIONE RISERVATA