Lago, il ramo lecchese  sempre più turistico
Particolarmente frequentato lo stand del Lago di Como con un occhio di riguardo alla sua sponda orientale

Lago, il ramo lecchese

sempre più turistico

Alla Fiera Ttg Travel Experience a Rimini molto significativa la promozione di nove nostre realtà - Uno stand molto “visual”, grazie a foto meravigliose

Abbadia, Mandello, Lierna, Varenna, Perledo, Bellano, Dervio (Corenno Plinio), Dorio, Colico. Sono questi i “magnifici nove” del ramo orientale del Lago di Como presenti, per la prima volta tutti insieme, alla Ttg Travel Experience di Rimini, la più importante fiera italiana del Turismo per soli addetti ai lavori. Ovvero i buyer, i compratori di tutto il mondo, che sono tornati per la prima volta dall’inizio della pandemia, anche da oltre oceano, per fare affari con l’industria del turismo italiano e, in particolare, del brand “lago di Como”.

Una presenza importante, soprattutto promozionale, per chi ha tirato le fila dello stand al padiglione C5 stand 174 ovvero Colico, che l’anno scorso aveva iniziato quest’avventura, ma che poi si è fuso con tutte le altre realtà senza primazie. Nella speranza che il Lago di Como possa essere sempre più unito nel presentarsi esternamente.

Uno stand molto “visual”, grazie alle foto concesse da Carlo Borlenghi e Carlo Zuccoli e contenute nel loro libro “I 100 anni dell’Aquila” (naturalmente sul centenario della Moto Guzzi), che è stato molto apprezzato per le bellissime immagini delle bellezze tipiche di ognuno dei nove comuni portati in fiera.

Una fiera business to business, dove erano praticamente assenti i visitatori non professionali. Eppure lo stand più votato a far conoscere le occasioni, le activities e le esperienze, che a “vendere” (ricca comunque l’agenda con i buyer internazionali), è stato comunque molto apprezzato e ha catalizzato l’attenzione di decine e decine di operatori.

Dall’altra parte, sempre nel padiglione C5, il grande stand di Regione Lombardia, nel quale erano ospitate altre attività imprenditoriali lecchesi, con il loro desk per ospitare i colloqui in agenda ottenuti grazie al matching con l’ente fiera di Rimini che ha invitato centinaia di operatori internazionali da tutto il mondo a interloquire con le nostre aziende del turismo.

Presenti a Rimini in rappresentanza di Lecco e il suo territorio c’erano Lake Como Tourism con Ampelio Ramaioli e Carlotta Conti, tour operator, Lariobus con Vittorio Bonomi, azienda di trasporti, Lake Como For You di Laura Sanvito, tour operator incoming, Forte Montecchio Nord di Colico e il Museo della Guerra Bianca, musei dell’Alto Lago di Colico, con il presidente Walter Belotti e il direttore John Ceruti, Montagne Lago di Como, rete d’impresa, con Silvia Strada e il consorzio di Albergatori Hospitality Lake Como East Side (otto albergatori del ramo lecchese del Lario).

Una presenza sempre più variegata e forte che dimostra come il turismo sia sempre più una risorsa per le imprese lecchesi. Il tutto in vista della più grande fiera, anzi fair, del mondo, che si terrà a Londra dall’1 al 3 novembre e che vedrà coinvolte ancora molte aziende lecchesi.

Il brand è uno solo “Lago di Como”, ma la declinazione del turismo ha, finalmente, preso sempre più una svolta verso il ramo targato Lc.


© RIPRODUZIONE RISERVATA