La statua senza testa e il giallo del dito
La “Clemenza di Tito” senza testa

La statua senza testa e il giallo del dito

Varenna Ancora alla ribalta il caso della “Clemenza di Tito”

danneggiata dalla caduta del ramo di un cedro

«E il dito di Tito?». Curiosità che viene evidenziata dal sindaco di Varenna, Carlo Molteni, mentre il consigliere provinciale delegato ai ai lavori pubblici, Rocco Cardamone, promette in tempi brevi rimedi per riattaccare la testa - operazione che costerà, secondo le stime, seimila euro - staccata dalla caduta di un cedro alla fine di agosto.

«E già che ci sono - dice il sindaco di Varenna Molteni -, provvedano anche ad incollare l’indice destro del complesso scultoreo dell’imperatore impersonato nella “Clemenza di Tito” di Villa Monastero . Anni fa la Sovrintendenza, la Provincia ed altri enti avevano finanziato un importo vicino ai centomila euro per restaurare la “Clemenza di Tito”. Che però, oltre che senza testa, non ha mai avuto il dito indice della mano destra».

Il servizio su La Provincia di Lecco del 10 ottobre



© RIPRODUZIONE RISERVATA