La dottrina sociale della Chiesa
Dal festival l’idea di una carta lecchese

Ha tenuto banco durante la mattinata di ieri, tra via Sora e la Casa dell’economia, il Festival della dottrina sociale 2022

La dottrina sociale della Chiesa Dal festival l’idea di una carta lecchese
La piantumazione del melograno nel parco di via Sora

Ha tenuto banco durante la mattinata di ieri, tra via Sora e la Casa dell’economia, il Festival della dottrina sociale 2022, attorno al quale si sono coagulati numerosi enti e associazioni del territorio. Iniziativa, aperta alle 9 dalla piantumazione e benedizione del melograno, simbolo di unione nella diversità, che ha avuto luogo all’interno del giardino sensoriale di via Sora. Quindi, ci si è spostati nell’auditorium della Camera di Commercio, per la presentazione della Carta dei valori e del Progetto festival DSC 2022 a cura della presidente di Ucid Lecco, Vincenza Scaccabarozzi, prima degli interventi di Mauro Magatti del dipartimento di sociologia dell’Università Cattolica, e di don Walter Magnoni, docente di etica sociale dell’Università Cattolica. b«Nel nostro territorio ci sono tante espressioni dei valori della dottrina sociale della Chiesa, si possono toccare con mano. Far emergere i valori che ne sono alla base ne potenzia la capacità educativa della testimonianza - ha spiegato Scaccabarozzi –. Penso al grande mondo del volontariato: esiste perché è fondato su quei valori, che costituiscono una vera “cultura”. Da qui la decisione condivisa di scrivere una Carta dei valori del territorio di Lecco. Un documento nato da un percorso di confronto tra soggetti diversi per sensibilità e azione, ma convergenti nella costruzione del bene comune».

A chiudere la mattinata, la premiazione degli studenti che hanno partecipato al bando 2022, concorso destinato alle scuole secondarie di secondo grado, agli studenti universitari del primo anno e agli enti Uneba di Lecco e Monza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA