Il giallo del cadavere nel lago
È di una donna, non sarebbe annegata

Lecco, i primi riscontri medici avrebbero escluso l’annegamento, aperte tutte le ipotesi

Il giallo del cadavere nel lago È di una donna, non sarebbe annegata
Il corpo è stato visto galleggiare nell’acqua dal lungolago
(Foto di Sandro Menegazzo)

E’ giallo sul ritrovamento di un cadavere nel lago nella notte tra sabato e domenica. Il corpo, che apparterrebbe a una donna non più giovane, è stato visto galleggiare da alcuni giovani che passeggiavano sul lungolario Isonzo attorno alle 2. Subito si è attivata la macchina dei soccorsi, sul posto una pattuglia della Polizia stradale di Bellano e un’ambulanza della Croce San Nicolò.

Al momento tutte le ipotesi sono aperte, da quella del gesto estremo all’evento accidentale fino al malore. Un particolare, ancora tutto da appurare, potrebbe però orientare le indagini in una direzione piuttosto che in un’altra: stando ai primi riscontri medici, infatti , parrebbe che la donna non sia annegata. Sarò ovviamente l’autopsia, disposta dal magistrato di turno Cinzia Citterio, a chiarire questo particolare.

Ancora ignota anche l’identità dell’anziana, in queste ore la questura sta vagliando le denunce di scomparsa presentate non soltanto nella nostra Provincia ma anche in quelle vicine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA