Colico, l’Eccellenza italiana abita qui  Premiato Sacha, “El Macelarr”
Sacha Fabrizi con la copagna Marianne Necchi e il fratello Manuel nella macelleria “El Macelarr “

Colico, l’Eccellenza italiana abita qui

Premiato Sacha, “El Macelarr”

Prestigioso riconoscimento alla recente attività di via Nazionale

Inserita nel registro per la scrupolosa attenzione alla qualità delle carni

La macelleria colichese “El Macelarr” è stata inserita nel registro delle Eccellenza Italiane, elenco di attività garanzia di Made in Italy di altissimo livello. Un riconoscimento prestigioso per il titolare Sacha Fabrizi, 44 anni, che ha fatto della ricerca di carni pregiate e assolutamente naturali la filosofia di base del suo lavoro.

La storia

«Per diversi anni ho lavorato come dipendente in diverse macellerie, sempre come banconiere. Quindi sono sempre stato io a mettere la faccia con il cliente - racconta Fabrizi, mandellese di origine, ma oggi residente a Colico - Con la crisi economica del 2008 ho preso atto del fatto che molti macellai scegliessero di vendere carne di bassa qualità, un fatto che non condividevo. Così, con il passare del tempo è nata l’idea di aprire una mia macelleria, in cui mettere in vendita carne di qualità, proveniente da bestiame allevato in maniera naturale, lontano da allevamenti intensivi o che facessero uso di prodotti chimici».

Ci sono voluti tre anni per trovare gli allevamenti ritenuti idonei a fornire carne che rispondesse a queste caratteristiche e per raccogliere le forze necessarie a compiere il grande passo.

«Il 7 agosto 2014 ho aperto il negozio a Colico, in via Nazionale. All’inizio, nella gestione, ho avuto un aiuto dai miei genitori, ora lavoro con la mia compagna Marianne Necchi, che prima era chef in un ristorante sul lago, e con suo fratello Manuel, che aveva già esperienza come macellaio. La nostra macelleria è a conduzione famigliare e continua a puntare sulla qualità della carne e sul benessere animale. Io scelgo il capo di bestiame in Piemonte, lo faccio analizzare su mia iniziativa dall’Asl di Saluzzo per essere certo che non presenti tracce di ormoni o prodotti chimici, poi viene macellato a Lecco. Non impiego tagli di carne sottovuoto, così come non utilizzo nulla di chimico nella preparazione di insaccati e bresaole. Anzi, in quest’ultimo caso è la mia compagna a preparare le miscele di spezie, studiate per dare gusto senza nascondere il sapore della carne. Cerco di fare il macellaio come lo si faceva cinquant’anni fa, senza chimica, ma con carne buona. Quella che io chiamo carne della salute».

Il premio

L’impegno di Sacha è stato ben ripagato: sono stati alcuni suoi clienti, infatti, a segnalare l’attività affinché venisse inserita nel registro delle Eccellenze Italiane. Un riconoscimento alla buona volontà e alla coerenza di un giovane macellaio che ogni giorno si impegna per garantire a queglio stessi clienti carne buona e sana.


© RIPRODUZIONE RISERVATA