Chi vuoi che controlli  le gomme da neve?  Cinquanta multe sulla 36
Pattuglie della Stradale a Colico, sulla superstrada 36

Chi vuoi che controlli

le gomme da neve?

Cinquanta multe sulla 36

Bellano Sulla superstrada la sanzione vale doppio e per evitarla serve avere sempre a bordo le catene. In caso contrario il conto del verbale è di 300 euro

Sono ancora molti gli automobilisti convinti che l’obbligo di montare pneumatici invernali riguardi soltanto chi affronta strade di montagna, o si applichi solo nei giorni in cui nevica anche a quote basse. In realtà è una disposizione estesa a tutti i mezzi in transito lungo le strade del nostro territorio nel periodo invernale, con qualsiasi condizioni meteorologica.

Altri automobilisti hanno procrastinato il momento di sostituire le gomme estive, confidando magari sul fatto che nessun controllo di polizia, finora, era stato così fiscale da allungare lo sguardo fino al piano strada.

L’errore

Be’, se sono transitati in questi giorni sulla statale 36, hanno sbagliato pronostico. Sono infatti decine gli automobilisti multati, tanto che quasi un’auto su due sottoposta a controllo è stata sanzionata. Fra l’altro la beffa è doppia, perché doppia è l’entità della multa presa sulla 36 rispetto alla stessa infrazione commessa lungo le strade ordinarie.

L’obbligo di montare gomme da neve o avere con sé le catene è entrato in vigore il 15 novembre e rimarrà valido su tutte le provinciali e superstrade fino al 15 aprile. Il mancato rispetto causa sanzioni che sulle superstrade possono anche superare i 300 euro.

Appositamente

Verifiche che non vengono portate avanti soltanto durante i classici controlli di routine su patente, libretto, revisione e assicurazione, ma che anche quest’anno sono state programmate appositamente dalla Polizia Stradale.

I “check point” sono scattati una decina di giorni dopo l’entrata in vigore della norma.

Oltre alla dotazione di pneumatici o dispositivi per la stagione invernale, viene verificata anche l’efficienza complessiva del veicolo. In particolare, proprio a riguardo degli pneumatici, il fatto che potessero essere ormai logori o con il battistrada completamente consumato, oppure troppo gonfi o troppo poco gonfi. Avviene poi una verifica sulla conformità su quanto indicato nella carta di circolazione, che il diametro sia giusto per quel tipo di vettura o che non siano di tipologia diversa tra avantreno e retrotreno.

Prescrizioni previste dal codice della strada per garantire la sicurezza, ma che a quanto pare non vengono tenute presenti da una buona parte degli automobilisti se si considera che in pochi giorni le sanzioni sono state circa 50 su un totale di 117 auto controllate.

La metà delle multe ha riguardato l’assenza di dotazioni invernali a bordo o installate, mentre la restante metà per inefficienza del veicolo. Quindi dall’usura delle gomme al funzionamento, per fare un esempio, dei fari e delle frecce.

I controlli proseguiranno anche nelle prossime settimane. Almeno d’ora in avanti, automobilista invernale avvisato, mezzo salvato...


© RIPRODUZIONE RISERVATA