Brindisi in casa Guzzi  Ad agosto la V7 prima per vendite
Una linea di produzione nello stabilimento di via Parodi della Guzzi

Brindisi in casa Guzzi

Ad agosto la V7 prima per vendite

Il modello dell’Aquila piace anche all’estero, a quattro mesi è stata proposta una versione da 850 cc - Si aspetta il debutto della V 100 raffreddata a liquido

È un anno magico per la Moto Guzzi non solo perché si festeggia il centesimo compleanno, ma anche per i risultati di vendita.

Ad agosto la V7, da quattro mesi venduta nella nuova versione da 850 cc, risulta la moto più venduta in Italia nella categoria over 700.

Numeri che danno ragione alla casa dell’Aquila che si mette alle spalle la concorrenza fatta da veicoli giapponesi, tedeschi italiani e anche cinesi. La V7 nelle due versioni Stone e Special vola ai vertici delle classifiche nazionali grazie alle 213 moto vendute in Italia. E non va dimenticato che c’è anche una larga fetta di veicoli della Moto Guzzi destinati al mercato estero dove la casa di Mandello vanta vendite che arrivano al 60% del totale.

Era da diversi anni che un modello della casa dell’aquila di Mandello non volava ai vertici della classifica delle vendite e con il nuovo motore più potente e corposo ha fatto fare un balzo in avanti nella graduatoria delle vendite. La Moto Guzzi V7 è uno dei modelli più amati e di successo, riconosciuto quale rappresentante del motociclo classico italiano nel mondo.

La fama della V7 è dovuta alla sua capacità di mantenere fede alle aspettative e alla reputazione di un marchio leggendario. Infatti è dal 1967, anno in cui iniziarono le vendite dei primi esemplari in Italia, dopo che il progetto del mitico Giulio Cesare Carcano ebbe il benestare della proprietà che diede il nome di V7 per due semplici motivi il “V “che sta per indicare la forma del motore e il 7 perché nei primi modelli era di cilindrata 703 cc. La Guzzi V7 è diventata il caposaldo della gamma e la rappresentante per eccellenza della motocicletta italiana, distinta da contenuti e design in grado di andare controtendenza sfidando il tempo e i cambiamenti del designer mondiale ed raccogliere l’apprezzamento di un pubblico di tre differenti generazioni che l’hanno scelta nel corse degli anni come il vero simbolo di questa azienda. Rilanciata nel 2008 nella cilindrata da 750 cc, la gamma V7 ha subito rappresentato un grande successo grazie anche al suo stile classico, alla qualità costruttiva e alla sua facilità di guida.

All’inizio dell’anno, Moto Guzzi ha presentato la nuova generazione di V7, completamente rinnovata che si è subito dimostrata perfetta per continuare il successo di una moto apprezzata e di un grande carattere.

Intanto gli appassionati sanno che presto anzi prestissimo la gamma Moto Guzzi i arricchirà di un’altra sorella la tanto attesa V-100 la moto del centenario che avrà il motore raffreddato a liquido Nel frattempo godiamoci la soddisfazione di un grande traguardo arrivato nell’anno dei cento anni. E ancora oggi, come un secolo fa, le moto si costruivano una per una a mano e questo ha sempre fatto la differenza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA