Bellano sciopero dei treni, slitta la chiusura  Il calvario degli studenti parte martedì
L’ingresso della galleria Tre Madonne a Bellano che chiude da martedì

Bellano sciopero dei treni, slitta la chiusura

Il calvario degli studenti parte martedì

Rinviati di un giorno i lavori nella galleria Tre Madonne, off limits per quaranta giorni

Ogni paese si organizza per il trasporto degli alunni, stop anche al servizio bus per il mercato

Lo sciopero dei treni fa slittare di un giorno la chiusura della galleria delle Tre Madonne lungo la strada provinciale 72 all’altezza di Bellano.

Chiusura prevista per quaranta giorni, dalle 9 di martedì 12 ottobre alla serata di venerdì 26 novembre, con la possibilità, se tutto andrà bene, di accorciare i tempi ma anche il rischio di prolungarli se si verificheranno intoppi. Complessivamente l’intervento di messa in sicurezza della galleria durerà settanta giorni, e se per i primi quaranta è necessaria la chiusura completa per il mese successivo la viabilità verrà ripristinata probabilmente a senso unico alternato gestito da un semaforo.

Grandi difficoltà

Quaranta giorni di grandi difficoltà per chi abita tra Esino, Perledo e Varenna e deve raggiungere Bellano, e soprattutto per gli alunni dei tre paesi che frequentano le scuole a Bellano.

Ieri su richiesta della preside del comprensivo bellanese, Lorenza Martocchi, l’amministrazione provinciale con la Prefettura ha deciso di rimandare di un giorno la chiusura «per ridurre i prevedibili disagi conseguenti allo sciopero dei trasporti a livello nazionale, previsto dalle 21 di domenica alle 21 di lunedì 11 ottobre, abbiamo deciso di rimandare a martedì la chiusura».

Martedì mattina gli studenti potranno ancora usare lo scuolabus visto che il blocco alla viabilità è previsto dalle 9, ma già al rientro dovranno utilizzare il treno.

Dalla prossima settimana salterà anche il servizio di trasporto con l’autobus da Varenna al mercato di Bellano organizzato dal Comune. L’autobus farà servizio solo all’interno del paese. Quanto al trasporto degli alunni da Esino, Perledo e Varenna verso Bellano, ciascuna famiglia alla fine sceglierà liberamente come organizzarsi, fermo restando che il Comune di Varenna per i suoi alunni assicura lo scuolabus all’andata scendendo all’Orsa tra Abbadia e Lecco lungo la provinciale 72 per poi risalire dalla statale 36 e arrivare a Bellano, mentre sul viaggio del ritorno ci sarà il trasporto in treno con la presenza di volontari.

I Comuni di Esino e Perledo invece accompagneranno con l’autobus i loro alunni alla stazione di Varenna-Perledo, per poi proseguire in treno fino a Bellano, con i volontari, e raggiungere la scuola di via XX Settembre a piedi.

Anche il taxiboat

Nel frattempo però più genitori si stanno organizzando da soli con il trasporto via lago con il taxi-boat da Varenna verso Bellano e viceversa, così come hanno già deciso di fare le famiglie dei tredici bambini di Bellano che frequentano la materna di Varenna.

Il viaggio in treno richiede levatacce impensabili per bambini di sei anni, come quelli delle frazioni alte di Perledo che alle 6.45 dovranno già essere alla fermata del bus per raggiungere la stazione ferroviaria di Varenna-Perledo e poi con il treno arrivare a Bellano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA