Auto contro bici sulla Lariana  «Troppi infrangono le regole»
I ciclisti e le strade del lago: storia di una convivenza difficile (Foto by repertorio)

Auto contro bici sulla Lariana

«Troppi infrangono le regole»

Si accende la polemica dopo la lite a colpi di spray al peperoncino

L’assessore Negri: «Ciclisti pericolosi». Ma Bonacina: «Ci tagliano la strada»

Biciclette contro auto sulla strada Lariana.

Nei fine settimana da Valmadrera a Oliveto, lungo le gallerie e poi sul tratto che conduce ad Onno, è un susseguirsi di incidenti mancati per un soffio. Automobilisti che strombazzano contro i gruppi che pedalano, frenate brusche e liti. L’ultima, appena lunedì, finita a colpi di spray al peperoncino lungo la strada che porta da Onno a Valbrona.

«I ciclisti devono imparare a rispettare il codice della strada - attacca l’assessore alla Sicurezza di Oliveto, Paolo Negri - devono indossare il caschetto, avere la luce sulla bici e in galleria anche l’apposito giubbetto ad alta visibilità. Non tutti sono fuori legge sia chiaro, molti però non rispettano le regole, mettendo a repentaglio la loro sicurezza».

Ma Alessandro Bonacina, presidente ciclisti di Lecco, non ci sta. «Ci sono sicuramente dei ciclisti maleducati e poco rispettosi delle regole - premette - ma ci sono anche automobilisti che tagliano la strada ai ciclisti».

L’articolo completo sul giornale in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA