Abbadia, parco Guzzi a pagamento  Il fronte dei gitanti si divide a metà
IL PARCO ULISSE GUZZI DI ABBADIA LARIANA A PAGAMENTO (Foto by Sandro Menegazzo)

Abbadia, parco Guzzi a pagamento

Il fronte dei gitanti si divide a metà

Ieri primo giorno di ticket per l’ingresso

I contrari: «Balzello ingiusto». I favorevoli: «Ne vale la pena»

Una lunga fila ordinata per accedere al parco Ulisse Guzzi di Abbadia. Da ieri l’ingresso giornaliero costa 4 euro, cifra che comprende un flaconcino di gel disinfettante da 50 millimetri; chi vuole anche il lettino paga 8 euro all inclusive.

La novità ha preferito qualche malumore e c’è stato anche chi, giunto al banchetto posto all’ingresso dell’area verde, ha preferito andarsene, scegliendo un’altra zona: le altre zone a lago del paese restano libere e gratuite.

Altri invece hanno apprezzato l’idea di versare 4 euro per avere in cambio, fra l’altro, un’area pulita dove viene assicurato il distanziamento sociale.

L’articolo completo e l’approfondimento sul giornale in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA