Abbadia: «Il mio micio  ferito dai pallini»
Emanuele Tavola, proprietario del gatto ferito da un’arma ad aria compressa

Abbadia: «Il mio micio

ferito dai pallini»

Il proiettile rivelato per caso in occasione di una radiografia

«È successo tra via Dante e via dell’Asilo, potrebbe colpire un bambino»

«Fate attenzione c’è qualcuno che con una carabina ad aria compressa spara ai gatti. Ieri durante una visita veterinaria ho scoperto che il mio gatto Frizzino, è stato colpito alla schiena. Da una lastra si nota la presenza di un proiettile proveniente con molta probabilità da una carabina ad aria compressa».

A raccontare l’episodio è Emanuele Tavola, commerciante con la passione della scrittura, tanto da aver pubblicato già vari libri, animalista, e da tempo impegnato ad aiutare cani e gatti bisognosi.

Il gatto sarebbe stato colpito nella zona tra via Dante e via all’Asilo «non penso sia successo altrove in quanto non si allontana mai molto da casa - prosegue Tavola - Ieri Frizzino non stava bene e l’ho subito portato dal veterinario, dove ho avuto la sorpresa, infatti dalla radiografia è emersa la presenza tra le vertebre della schiena di un proiettile. Proiettile che non sarebbe la causa della malattia del mio gatto, ma che preoccupa in quanto dimostra che c’è qualcuno che si “diverte” a sparare. Il rischio è che colpisca anche qualche persona o bambino».

Emanuele Tavola oggi sporgerà denuncia, contro ignoti, dai carabinieri.

Il gatto, casalingo, e non uso a grandi uscite, potrebbe essere stato colpito nella zona tra via Dante Alighieri, via all’Asilo e dintorni. Difficile stabilire il giorno esatto in quanto non perdendo sangue il proprietario si è accorto del proiettile, solo perché il gatto ieri stava male e il veterinario ha fatto una radiografia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA