Margno, ecco don Bruno  “Mamma Maria” trascina i fedeli
L’ingresso ufficiale di don Bruno ieri a Margno, grande folla e grande entusiasmo

Margno, ecco don Bruno

“Mamma Maria” trascina i fedeli

Grande accoglienza domenica per il parroco

Con i sindaci di Margno, Crandola e Casargo

tutte le comunità gli hanno dato il benvenuto in Valle

Grande festa domenica per l’ingresso del nuovo parroco don Bruno Maggioni con molte lacrime di commozione dei suoi ex fedeli di Limbiate, che hanno “invaso” Margno con tre pullman e un corteo di auto.

Il sacerdote è stato accolto sulla piazza del municipio dove ha ricevuto il saluto dei tre sindaci.

«Io mi presento da solo, sono don Bruno», ha detto raccogliendo il primo applauso di benvenuto.

«Lei è stato destinato ad un piccolo paese di montagna – ha detto il primo cittadino di casa, Giuseppe Malugani – luoghi che hanno il pregio di essere incantevoli e sono caratteristica della nostra identità. Siamo disponibili per tutte le iniziative e offriamo tanta disponibilità e buona volontà. Ringraziamo don Antonio Brunello per quello che ci ha dato».

Roberto Pozzi, sindaco di Crandola, si è rivolto a un amico: «Ci siamo conosciuti trent’anni fa a Dervio: lui era un giovane sacerdote, io un giovane medico. Quando è arrivato, ha cambiato l’aria, sempre allegro e disponibile. Spero che quanto ha fatto venga riproposto nelle nostre parrocchie».

Il sindaco di Casargo, Pina Scarpa rivolta ai fedeli milanesi che dicevano «ci manchi», li ha rassicurati: «State tranquilli sarà amato».

Tutti i dettagli nell’ampio servizio su “La Provincia di Lecco” in edicola lunedì 12 ottobre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA