L’Enpa non si muove, il gattile è a rischio  Vacilla anche il contributo del Comune
Merate - Per il gattile l’Enpa aveva promosso anche una raccolta firme

L’Enpa non si muove, il gattile è a rischio

Vacilla anche il contributo del Comune

Merate, il progetto è arenato. E la concessione del municipio sta per scadere

Hanno organizzato banchetti, promosso una petizione, partecipato a commissioni urbanistiche, fatto intervenire, in una di queste, anche il presidente dell’Enpa nazionale. Il tutto per chiedere a gran voce alle amministrazioni della zona la realizzazione di un gattile comunale, da affiancare al canile che si trova nella zona di Brugarolo a Merate.

Ora che hanno la strada spianata per realizzarlo, i volontari dell’Enpa di Merate sembrano però sul punto di rinunciarvi.

Il perché è un mistero. La presidente dell’associazione, Silvana Benedetti, si trincera dietro un inspiegabile «no comment».

Ma si lascia anche scappare che «in questo momento alla realizzazione del gattile non ci stiamo minimamente pensando».

Pochi giorni fa, l’ufficio tecnico di Palazzo Tettamanti ha emesso una determina finalizzata all’affidamento diretto provvisorio della concessione in uso pluriennale dell’area sita in via delle Casa Rossa per la realizzazione e la gestione di una struttura destinata a gattile all’Enpa.

La concessione, tuttavia, ha un vincolo: entro due mesi dalla comunicazione della stessa all’associazione, quest’ultima deve presentare in municipio i progetti. Diversamente, la concessione viene revocata.

Dal momento che l’Enpa di Merate è l’unica ad avere partecipato alla manifestazione di interesse indetta da Palazzo Tettamanti, ne consegue che, in caso di rinuncia di quest’ultima, non ci saranno altri soggetti che realizzeranno il gattile.

L’articolo completo sul giornale in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA