La Valletta, Volo fatale dalla moto Motociclista  contro la staccionata
La moto di Osvaldo Grisconi contro la staccionata, l’impatto gli è stato fatale

La Valletta, Volo fatale dalla moto Motociclista contro la staccionata

Osvaldo Grisconi, 72 anni, era su una Honda Viaggiava con due amici quando ha perso il controllo Inspiegabile la dinamica della caduta, è deceduto subito

Si è trasformata in tragedia la gita fuoriporta in mezzo al verde di tre amici monzesi. Alle 15,27, in sella alla sua Honda Dominator 650, Osvaldo Grisconi di 72 anni stava percorrendo via Bagaggera, direzione Pagnano, quando è caduto.

Ha battuto la testa

Nel volare a terra, sembra avere sbattuto la testa contro la staccionata in legno che delimita un lato della stretta lingua d’asfalto che si snoda proprio in mezzo al parco della Valle del Curone.

I due amici con cui era in gita e che lo seguivano a breve distanza non hanno visto nulla. A impedirglielo, il terreno, che in quel punto rende la strada cieca. Dopo la curva, duecento metri circa dopo l’intersezione tra via Malnido e la stessa via Bagaggera che scenda dalla parte più alta de La Valletta, da dove erano appena arrivati, si sono improvvisamente ritrovati l’amico steso a terra e hanno lanciato l’allarme, chiedendo l’intervento dei soccorsi.

«Eravamo appena ripartiti dopo esserci fermati laggiù, dove un sentiero si stacca dalla strada - hanno raccontato alla polizia locale della Valletta Brianza e ai carabinieri della compagnia di Merate. — Di sicuro, Osvaldo non andava forte. Era andato avanti. Non abbiamo visto quando è caduto. Ce lo siamo semplicemente trovati davanti, steso a terra, subito dopo la curva».

Inutili, anche se repentini, i soccorsi, giunti dal vicino ospedale San Leopoldo Mandic di Merate. Nonostante i tentativi del medico di rianimarlo, Osvaldo Grisoni è deceduto sull’asfalto.

Difficile stabilire la dinamica di quello che è successo. Sull’asfalto non c’erano segni di frenata. Il motociclista, che era comunque esperto, potrebbe avere accusato un malore, ed essere finito contro la staccionata. Potrebbe anche essere scivolato. In quel tratto, l’asfalto risulta essere piuttosto sdrucciolevole.

I particolari su La Provincia di Lecco in edicola sabato 21 aprile


© RIPRODUZIONE RISERVATA