Cinghiali senza più freni  «A rischio la vendemmia»
Dorio - Il sentiero devastato dai cinghiali

Cinghiali senza più freni

«A rischio la vendemmia»

Dorio, la denuncia della famiglia Bettiga

che produce lo storico “Nustranel”

Dopo la lettera inviata la prefetto di Lecco ed ai vertici di Regione e Provincia da Livia Mastrini, una seconda missiva, che porta la firma di Luciana e Vincenzo Bettiga, testimonia le difficoltà nel contesto doriese legate alla presenza massiccia di cinghiali.

«Fra la terza e la quarta settimana di settembre si procederà alla vendemmia, ma bisognerà trovare il modo di ripristinare il sentiero ridotto ad misero palmo di larghezza, a ridosso del costone, altrimenti passare con i “brentài” (le capienti ceste che si mettono sulle spalle, ndr) carichi d’uva sarà ben difficile», scrivono i Bettiga. E a suffragio delle loro parole, allegano anche fotografie assai eloquenti.

In zona sono due le famiglie che coltivano ancora la vite e producono vino, il “Nustranel di Dorio” in località “La Vigna”, mantenendo una produzione di uva di tutto rispetto come una volta, quando le “macchie” di territorio esposte al sole permettevano di produrre un discreto vinello.

L’articolo completo sul giornale in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA