Antonio, il più bravo in matematica   Sul podio nella selezione europea
Antonio Matteri è il secondo studente più bravo d’Europa

Antonio, il più bravo in matematica

Sul podio nella selezione europea

Lo studente del liceo Grassi ha partecipato alle finali dell’università di Parigi ed è arrivato secondo

Antonio Matteri, 18 anni, è lo studente italiano più bravo in matematica, e il secondo in Europa.

Appena diplomato al liceo scientifico Grassi con il voto massimo, mercoledì e giovedì, ha partecipato alla finale europea dei giochi di matematica, che si è svolta all’università di Parigi Diderot.

Una sfida all’ultimo problema.

«Non è stato facile, nella mia categoria eravamo in venti, tutti con un’alta preparazione, considerato che eravamo i finalisti delle selezioni già fatte nelle varie nazioni - racconta Antonio Matteri -. Nel corso dell’anno scolastico ho partecipato prima alla selezione lecchese, poi alla finale alla Bocconi a Milano, dove mi ero piazzato terzo. Sono entrato nella selezione europea e questo secondo posto è un successo».

Un successo considerato «che la prova era doppia e molto difficile - prosegue lo studente - durante entrambe le prove, mercoledì e giovedì, c’erano diciotto problemi da risolvere in tre ore, e ciascuno con calcoli e ragionamenti impegnativi. Il tempo a disposizione era ridotto. Nella prova di mercoledì ho risposto a quattordici problemi piazzandomi primo, il giorno successivo sono riuscito a risolverne tredici, finendo secondo in classifica che è una gran bella soddisfazione».

E se in «Italia la competizione è molto forte, marcata, basta un piccolo errore a farti finire in coda - sottolinea Antonio Matteri - nella gara finale ho percepito invece un clima diverso, dove fondamentale era restare concentrati e sviluppare al meglio ogni problema approfondendo e dimostrando la massima conoscenza del settore».

Al primo posto si è piazzato uno studente polacco e al terzo un ragazzo svizzero.

Rientrato ieri a casa adesso l’attenzione è rivolta agli studi universitari.

«Studierò fisica, ho già fatto il primo test alla normale a Pisa, se non mi accetteranno opterò per la Statale a Milano», conclude lo studente.

Negli anni passati Antonio Matteri si era già messo in luce in varie gare d’istituto oltre che alle olimpiadi di matematica e di fisica che è la sua materia preferita, tanto da sognare una carriera nel settore.

A Parigi ha sfidato un gruppo di coetanei agguerrito e con grandi capacità, dimostrando di avere un’ottima conoscenza della materia, e un’ottima preparazione maturata al liceo scientifico Grassi, che resta una delle scuole migliori nel settore.n 
P.San.


© RIPRODUZIONE RISERVATA