Incidente di Torre:
arrestato l'investitore

E' risultato positivo ai test alcolemici effettuati in ospedale subito dopo il ricovero per le ferite: ora è a Pescarenico. Dolore a Primaluna per la morte del trentasettenne: sabato a Introbio ci saranno i funerali

Incidente di Torre: arrestato l'investitore
TORRE DE BUSI - Aveva in corpo troppo alcool per poter guidare un’automobile: addirittura cinque volte di più del limite massimo di 0,50. Per questo motivo gli agenti della Stradale di Bellano, su ordine del sostituto Paolo Del Grosso, lo hanno arrestato e condotto in carcere a Pescarenico con l’accusa di omicidio colposo e guida in stato di ebbrezza. Claudio Donati, 42 anni di Caiolo (Sondrio) ha sulla coscienza il peso del terribile incidente avvenuto mercoledì lungo la provinciale di Torre de Busi costato la vita a un operaio di Primaluna, Piero Buzzoni, 37 anni, al lavoro come moviere su un cantiere stradale. Era la prima volta che lo faceva, è stato spazzato via dall’auto impazzita. Sabato a Introbio i funerali. Migliorano intanto le condizioni dell'altro operaio della <Piazza> che è rimasto ferito nell'incidente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA