Giovedì 09 Maggio 2013

Lecco, Alberto di Monaco
parte offesa in tribunale

LECCO - Il direttore responsabile Angelo Ascoli e il caposervizio attualità Diletta Monti di "Diva e donna" sono stati rinviati a giudizio dal gup Paolo Salvatore.
Sono accusati di aver diffamato il principe Alberto Grimaldi del Principato di Monaco per un servizio nel quale si ipotizzò che dopo il matrimonio avrebbe ripudiato la prossima sposa Charlene.
La competenza del tribunale di Lecco è stata stabilita perché sino al 2011 il settimanale "Diva e donna", del gruppo "Cairo Editore spa", è stato stampato alla "Elcograf spa", stabilimento tipografico di numerosi periodici in frazione Beverate di Brivio.

La vicenda, destinata a fare discutere anche in materia di diritto internazionale penale, sarà oggetto del pubblico dibattimento in tribunale a partire da martedì 22 ottobre prossimo, con giudice monocratico Gian Marco Fausto De Vincenzi. Il principe Alberto verrà sulle rive del Lario per deporre come parte civile?

Nelle cronache si conferma che il 23 giugno 2010 Alberto II di Monaco dichiarò il suo fidanzamento con Charlene Wittstock e annunciò le nozze per l'8 luglio 2011, poi anticipate al 2 luglio. L'unione civile con Charlène Wittstock è stata celebrata a Monaco il primo luglio 2011, la cerimonia religiosa si è svolta il giorno successivo, al Palazzo dei Principi di Monaco.
Alberto II, nome completo Albert Alexandre Louis Pierre Grimaldi, nato a Monaco il 14 marzo 1958, è dal 6 aprile 2005, il principe di Monaco.

m.galli

© riproduzione riservata