Mercoledì 10 Aprile 2013

Malgrate, accusato di abusi
sulla figlia: chiesta condanna

Malgrate - Presente l'interprete, un sarto di 35 anni, originario di Zhejiang in Cina, sotto processo in tribunale a Lecco perché accusato di abusi e molestie sessuali sulla figlia all'epoca dei fatti quindicenne, questa mattina ha raccontato in aula la sua versione dei fatti. Che evidentemente non ha convinto la pubblica accusa, il pubblico ministero Paolo Del Grosso, il quale, al termine di una requisitoria durata una mezzora, ne ha chiesto la condanna a 6 anni e 8 mesi. La sentenza è prevista il prossimo 27 giugno, quando il collegio, presieduto dal presidente della sezione penale del tribunale di Lecco Ambrogio Ceron, ascolterà l'arringa della difesa e della parte civile.

I particolari su "La Provincia di Lecco" in edicola venerdì 12 aprile

a.crippa

© riproduzione riservata