Rapina a Costa Masnaga
nella villa di un imprenditore

Vittime le figlie ventenni che non avevano le chiavi della cassaforte e sono state chiuse in bagno da tre uomini che impugnavano un cacciavite - Indagini dei carabinieri

Rapina a Costa Masnaga nella villa di un imprenditore
COSTA MASNAGA Nottata di terrore per le due figlie ventenni di un imprenditore: tre persone hanno fatto irruzione nella villa con un cacciavite, approfittando che l'allarme era stato disattivato in quanto una delle due giovani stava rincasando.

I banditi hanno chiesto alle vittime che aprissero la cassaforte ma le ragazze hanno riferito di non essere in possesso delle chiavi: i tre individui hanno allora deciso di desistere, fuggendo con una trousse e pochi monili.

Prima di allontanarsi i rapinatori hanno rinchiuso in bagno le due ragazze che sono riuscite a dare l'allarme solo stamattina, urlando dalla finestra del bagno.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Nucleo invetigativo del reparto operativo di Lecco, quelli della stazione di Costa Masnaga e della compagnia di Merate. I militari, oltre a raccogliere il racconto delle vittime, hanno in corso gli accertamenti tecnici. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA